Piante e tecnologia, respiro del cambiamento

RisVolta, MARE e Cascina Burattana: tre esempi tutti italiani di innovazione ambientale, economica e sociale.

3 Storie. 3 respiri del cambiamento come li ha definiti Francesco Damiani, già Presidente del Comitato Pavese per l’UNICEF e moderatore dell’incontro voluto e curato da Milli Protti per la Onlus Magia Verde, fondata nel 2003 da Maria Pia Macchi con l’intento di promuovere un modello di cooperazione e interscambio culturale tra Italia e India. L’obiettivo? Valorizzare le tradizioni come veicolo di conoscenza ed educare all’uso ecosostenibile delle risorse naturali per migliorare la qualità della vita e le condizioni di salute nelle aree rurali. Leggi tutto “Piante e tecnologia, respiro del cambiamento”

NeoRuralità: è solo l’inizio.

Ora viene il bello. Due giorni per ricordarsi che il cambiamento è in atto a tutte le latitudini. Questa è la volta buona, fidatevi di me: qualcosa sta veramente cambiando.

La fiera della NeoRuralità richiama a Sulmona 4500 persone in due giorni, fa il tutto esaurito nei bed&breakfast della cittadina Abruzzese (alleggeriti dall’ospitalità data da alcuni organizzatori ai forestieri) e si conferma una volta per tutte l’evento di riferimento per un movimento che è sempre esistito: il nostro attaccamento primordiale alla terra ed i suoi frutti.

Un movimento sopravvissuto grazie alla tradizione orale contadina e che oggi, dopo essere stato a lungo dimenticato e denigrato, vede il futuro più chiaramente di chiunque altro. Vi racconto perché.

Leggi tutto “NeoRuralità: è solo l’inizio.”

Attitudini e relazioni affettive con gli animali nel Paesaggio Rurale

 

Owain Jones è un geografo culturale e nel 2014 ‘e diventato il primo professore di Environmental Humanities nel Regno Unito presso la Bath Spa University, ed è ora vicedirettore del nuovo Centro di ricerca per studi umanistici ambientali di Bath Spa. Ha pubblicato oltre 74 articoli accademici e tre libri (co-curati/scritti) Participatory Research in More-Than-Human Worlds (2017); Geography and Memory: Identity, Place and Becoming (2012); and Tree Cultures: Places of Trees (2002).


Come definire i
paesaggi che noi conosciamo? Per il professore i luoghi in cui viviamo sono il risultato complesso dell’intersezione tra dinamiche umane e non, che realizzano il tessuto della vita. Il paesaggio non è nient’altro che un contenitore di vite, legate ai processi evolutivi ed influenzati dai processi emotivi che ne fanno parte.
Leggi tutto “Attitudini e relazioni affettive con gli animali nel Paesaggio Rurale”

La Campagna Elettorale del Giardiniere

Molti di voi potrebbero non sapere che cosa sia il TTIP. Si tratta del Trattato Translatlantico per il Commercio e gli Investimenti: un trattato di liberalizzazione commerciale che ha l’intento di abbattere dazi e dogane tra Europa e Stati Uniti d’America. Non è entrato in vigore durante l’ultima legislatura grazie ad un piccolo miracolo ottenuto grazie ad un energica opposizione di portatori d’interesse e cittadini ben informati. Nonostante questo però, non si è riusciti a fermare la provvisoria applicazione di un accordo simile con il Canada, chiamato CETA. Qualche settimana fa l’Assemblea Nazionale Stop TTIP si è ripromessa di non dare tregua ai candidati di molti schieramenti affinchè garantiscano il loro impegno in difesa dei nostri diritti su scala mondiale e quindi non votare il CETA all’approvazione.

Il TTIP, che ha avviato i negoziati tra le parti nel 2013, coinvolge il futuro di 820 milioni di cittadini ed il 45% del PIL mondiale. Ma nessuno ha mai avuto la delicatezza di informarci. Leggi tutto “La Campagna Elettorale del Giardiniere”

Un laboratorio botanico in città

Quattro anni fa a Dergano, quartiere periferico del Comune di Milano, è stato dato il nulla osta per realizzare un progetto di riqualificazione di un area dismessa, in passato già vivaio comunale. Nel 2015 è nato così il Museo Botanico “Aurelia Josz”: un osservatorio botanico ed un laboratorio in costante evoluzione, ispirato da una stimolante ricerca culturale.

Leggi tutto “Un laboratorio botanico in città”