Le Prospettive Agricole in Sicilia

Appena ho messo piede in Sicilia qualcuno mi ha detto : “Quest’isola rinasce solo con l’Agricoltura”.

Mio nonno, nato a Milano, metteva un energia speciale quando mi diceva : Ricordati che vieni da Bronte”.

Per questo mi sento di aggiungere : “La Sicilia rinascerà grazie a chi non ha mai smesso di amarla nonostante la separazione forzata”.

Negli ultimi 20 giorni sono passato da aree degradate che diventano Oasi, terreni vulcanici che permettono a Mango ed Avocado di crescere vigorosi in maniera naturale, ospite di uomini e donne innamorate della loro terra.

Un paradiso terrestre che chiede di essere custodito e valorizzato.

Bancale Sinergico a “Il Filo di Paglia” di Comiso

IL RINASCIMENTO AGRICOLO SICILIANO

Segnatevi questa mia profezia: la Sicilia, sta per svelare la sua essenza e sarà in futuro una delle regioni più ricche e felici del pianeta.

Orgoglio per il nostro paese, luogo di sperimentazione ed innovazione in agricoltura e non solo.

E’ tutto (quasi) pronto:

All’Orto di Nonno Nino di Terrasini, applicare l’omeopatia nella gestione del terreno permette di coltivare frutta tropicale con altissimi valori nutraceutici a km 0.

A Catania, i ragazzi di Laboo coltivano e studiano le proprietà ingegneristiche del Bamboo per farsi trovare pronti a soddisfare le future richieste in bioedilizia.

Piante Faro ed i Vivai Torre sono realtà affermate a livello globale nell’allevamento di piante ornamentali, insolite, tropicali e rare.

La rete Permacultura Sicilia è sempre più ampia e presa in considerazione come valida alternativa alla coltivazione classica.

Sorrisi al FIL Fest

Decine tra le persone conosciute in questi giorni hanno progetti meravigliosi, frutto di una profonda consapevolezza del momento storico e del comportamento da assumere conseguentemente: presto tutte le loro storie saranno sul canale Youtube.

Sogno che siate voi stessi ad accorgervi da un momento all’altro di vivere in un mondo possibile, più duro, ma felice e condiviso.

Un mondo di cui non è facile credere perchè spesso nascosto, ma che Prospettive Vegetali sta pian piano mostrando a tutti.

Gabriele D’Arpa, Giacomo Castana e Natale Torre

PROSPEtTIVE VEGETALI NEL 2019

Il “Viaggio tra uomini e piante” proseguirà in Sicilia fino al 18 Dicembre, dopodichè io e la mia Fiat Brava torneremo a Varese per le feste natalizie e la fine dell’anno.

Sapete cosa vuol dire avere dei concittadini che mi aspettano a casa per conoscermi, chiedermi consigli, raccontarmi le loro storie?

Ve lo dico io: vuol dire vita e vuol dire speranza.

6000 km : Fiat Brava & Etna

L’uomo è un animale sociale a cui sono state tolte alcune lettere dell’alfabeto e non è in grado di farsi capire.

Per questo siamo così solitari e deboli: è difficile trovare il proprio personale modo di comunicare e farsi comprendere.

A partire da gennaio, oltre a pubblicare i reportage che ho dovuto lasciare in sospeso, sarò impegnato nel restyling del blog, nella programmazione del viaggio in centro e sud Italia (verosimilmente tra Marzo e Giugno 2019), e soprattutto nella promozione e nella vendita del documentario che dovrà permettermi di completare il giro d’Italia.

5-10 euro : COPIA DIGITALE
20+ euro : COPIA FISICA + spedizione

Intestatario: Giacomo Castana
IBAN : IT30P0306967684510324148417
Causale: Viaggio tra uomini e piante

N.B. Ricorda di inviare una mail a giacomo.castana@gmail.com con la copia del bonifico effettuato in allegato.

Un laboratorio botanico in città

Quattro anni fa a Dergano, quartiere periferico del Comune di Milano, è stato dato il nulla osta per realizzare un progetto di riqualificazione di un area dismessa, in passato già vivaio comunale. Nel 2015 è nato così il Museo Botanico “Aurelia Josz”: un osservatorio botanico ed un laboratorio in costante evoluzione, ispirato da una stimolante ricerca culturale.

Leggi tutto “Un laboratorio botanico in città”