Nel 2019 uomini e piante insieme per risolvere problemi

Il 2018 è stato l’anno che mi ha confermato che uomini e piante non possono vivere separati.

Un anno che ha visto nascere “Prospettive Vegetali”, un progetto libero che vuole alzare il volume di chiunque abbia a cuore la cultura botanica o ci si voglia avvicinare.

Un progetto nato per crescere ed evolversi man mano che questa cultura si affermerà inevitabilmente in maniera omogenea nel nostro paese.

Caffè coltivato in Sicilia: non è un utopia, anzi un’alternativa per il futuro.

ADOTTARE UN LINGUAGGIO UNICO

Davanti ad un problema, gli uomini non reagiscono più istintivamente per provare a risolverlo (come fanno le nostre amiche piante). Perchè?

Negli ultimi due secoli, grazie alla nostra laboriosità ed intuizione, abbiamo risolto il 99% dei problemi legati al benessere nel quale passare le nostre brevi esistenze.

Così nel complesso, abbiamo perso la capacità di indagare oltre il nostro naso, comprendere ed agire di conseguenza.

Dopo millenni, possiamo finalmente schiacciare un pulsante per scaldarci, lavarci, mangiare…

Ma tutto questo non è allineato con la natura che ci ospita.

Speriamo che un giorno non si debba neppure più fare lo sforzo di schiacciare quel pulsante.

Ma le nostre fortune passano, al contrario, da quanto più saremo capaci di agire.

Condividere conoscenza, seguire intuizioni, costruire sogni, regalare amore.

Tramandare.

Nella Food Forest di Onorio Belussi vicino a Bergamo

Proprio come i nostri avi che non avevano la scrittura e si prendevano cura delle generazioni future insegnando loro con pazienza come comportarsi davanti ad ogni aspetto della vita.

La tanto celebrata capacita cognitiva ed espressiva dell’uomo si è trasformata nel nostro più grande limite proprio come narrato nell’episodio delle lingue di fuoco della Pentecoste.

Il linguaggio della natura, in tutta la sua semplicità, è un messaggio di Amore universale.

Una pianta soffre se viene tagliata, ma lo accetta perchè vive in comunione non solo con l’uomo (a cui regala frutti e gli permette di vivere sul pianeta) ma con l’intero cosmo.

IL RUOLO DELL’UOMO

Privati del contatto con la Vita nella sua manifestazione più spontanea, ognuno di noi prova a rifugiarsi in un angolo della sua primitività senza che il suo vicino di treno nemmeno lo sospetti.

In quel momento percepisce sè e l’ambiente attorno a lui/lei.

E inevitabilmente comunica con chiunque lo circondi: gli trasmette serenità, tristezza, rabbia.

Senza aver bisogno di alcuna parola.

Solo coltivando questo tipo di sensibilità e riscrivendo il concetto di efficacia (ispirandosi a modelli migliori del nostro), gli uomini saranno capaci di tornare custodi dell’Eden che è il nostro pianeta.

Olivastro millenario a Luras, Sardegna

2019 : IL VIAGGIO CONTINUA

Grazie al grande lavoro svolto nel 2018, nel prossimo anno avremo una possibilità unica, costruita grazie ad una curiosità senza confini ed una vita sempre alla ricerca di senso.

Forse per l’uomo, quella di senso, rimarrà una ricerca vana ancora per un po’, ma come possiamo non provare a dare senso a quello che ci circonda e ci somiglia, partendo dalle piante?

Con testardaggine, ho creato le condizioni per andare fino in fondo a questa ricerca, anche grazie a te che stai leggendo.

Quasi 2500 like su facebook, 9000 visualizzazioni sul canale youtube e 7000 letture dei miei articoli.

Ogni click, ogni messaggio che sono riuscito a passare.

Grazie al vostro invisibile sostegno sono riuscito ad incontrare uomini e donne che non sempre sanno di essere un tassello fondamentale in un enorme puzzle chiamato Etnobotanica : la madre di tutte le scienze.

In soli 120 giorni di viaggio ho conosciuto maestri che mi hanno dato una visione della materia botanica nitida e vastissima.

Impossibile da replicare con un corso di studi o un esperienza lavorativa unica.

Una condizione privilegiata che voglio condividere con voi.

IL DOCUMENTARIO

600 GB di interviste raccolte lungo 8300 km percorsi in tutta Italia da trasformare in un documentario credibile grazie alla partecipazione dei più importanti protagonisti del panorama botanico italiano.

La relazione tra uomini e piante, l’agricoltura, il vivaismo, le tradizioni e la scienza sono solo alcuni dei temi trattati nei miei scambi culturali.

Partenza il 28 Agosto 2018

Nei prossimi mesi lavorerò alla costruzione di un programma che mi permetterà di completare il giro d’Italia e filmare le testimonianze di molteplici persone interessate a questo progetto.

Prima però devo convincervi che vale la pena prenotare una copia di questo lavoro: sul canale youtube troverete i reportage sui protagonisti intervistati per il documentario e presto diffonderò un trailer del “Viaggio tra uomini e piante”.

La vendita del documentario servirà a finanziare il resto del viaggio: maggiore sarà il budget raccolto in prevendita, più chilometri potrò percorrere.

Se non state già più nella pelle questi sono i recapiti per il bonifico che vi garantirà una copia e sarà un contributo per la benzina del “Viaggio tra uomini e piante” di Prospettive Vegetali:

10-20 euro : COPIA DIGITALE
25 + euro : COPIA FISICA + SPEDIZIONE

Intestatario : Giacomo Castana
IBAN : IT30P0306967684510324148417
Causale : Viaggio tra uomini e piante

N.B. Ricorda di inviare una mail a giacomo.castana@gmail.com con la copia del bonifico effettuato in allegato!

P.S. Chiunque abbia partecipato al Crowdfunding di luglio-agosto riceverà una copia del documentario!

VI AUGURO UN 2019 PIENO DI PROSPETTIVE!

JEK

Le Prospettive Agricole in Sicilia

Appena ho messo piede in Sicilia qualcuno mi ha detto : “Quest’isola rinasce solo con l’Agricoltura”.

Mio nonno, nato a Milano, metteva un energia speciale quando mi diceva : Ricordati che vieni da Bronte”.

Per questo mi sento di aggiungere : “La Sicilia rinascerà grazie a chi non ha mai smesso di amarla nonostante la separazione forzata”.

Negli ultimi 20 giorni sono passato da aree degradate che diventano Oasi, terreni vulcanici che permettono a Mango ed Avocado di crescere vigorosi in maniera naturale, ospite di uomini e donne innamorate della loro terra.

Un paradiso terrestre che chiede di essere custodito e valorizzato.

Bancale Sinergico a “Il Filo di Paglia” di Comiso

IL RINASCIMENTO AGRICOLO SICILIANO

Segnatevi questa mia profezia: la Sicilia, sta per svelare la sua essenza e sarà in futuro una delle regioni più ricche e felici del pianeta.

Orgoglio per il nostro paese, luogo di sperimentazione ed innovazione in agricoltura e non solo.

E’ tutto (quasi) pronto:

All’Orto di Nonno Nino di Terrasini, applicare l’omeopatia nella gestione del terreno permette di coltivare frutta tropicale con altissimi valori nutraceutici a km 0.

A Catania, i ragazzi di Laboo coltivano e studiano le proprietà ingegneristiche del Bamboo per farsi trovare pronti a soddisfare le future richieste in bioedilizia.

Piante Faro ed i Vivai Torre sono realtà affermate a livello globale nell’allevamento di piante ornamentali, insolite, tropicali e rare.

La rete Permacultura Sicilia è sempre più ampia e presa in considerazione come valida alternativa alla coltivazione classica.

Sorrisi al FIL Fest

Decine tra le persone conosciute in questi giorni hanno progetti meravigliosi, frutto di una profonda consapevolezza del momento storico e del comportamento da assumere conseguentemente: presto tutte le loro storie saranno sul canale Youtube.

Sogno che siate voi stessi ad accorgervi da un momento all’altro di vivere in un mondo possibile, più duro, ma felice e condiviso.

Un mondo di cui non è facile credere perchè spesso nascosto, ma che Prospettive Vegetali sta pian piano mostrando a tutti.

Gabriele D’Arpa, Giacomo Castana e Natale Torre

PROSPEtTIVE VEGETALI NEL 2019

Il “Viaggio tra uomini e piante” proseguirà in Sicilia fino al 18 Dicembre, dopodichè io e la mia Fiat Brava torneremo a Varese per le feste natalizie e la fine dell’anno.

Sapete cosa vuol dire avere dei concittadini che mi aspettano a casa per conoscermi, chiedermi consigli, raccontarmi le loro storie?

Ve lo dico io: vuol dire vita e vuol dire speranza.

6000 km : Fiat Brava & Etna

L’uomo è un animale sociale a cui sono state tolte alcune lettere dell’alfabeto e non è in grado di farsi capire.

Per questo siamo così solitari e deboli: è difficile trovare il proprio personale modo di comunicare e farsi comprendere.

A partire da gennaio, oltre a pubblicare i reportage che ho dovuto lasciare in sospeso, sarò impegnato nel restyling del blog, nella programmazione del viaggio in centro e sud Italia (verosimilmente tra Marzo e Giugno 2019), e soprattutto nella promozione e nella vendita del documentario che dovrà permettermi di completare il giro d’Italia.

5-10 euro : COPIA DIGITALE
20+ euro : COPIA FISICA + spedizione

Intestatario: Giacomo Castana
IBAN : IT30P0306967684510324148417
Causale: Viaggio tra uomini e piante

N.B. Ricorda di inviare una mail a giacomo.castana@gmail.com con la copia del bonifico effettuato in allegato.

Prospettive Vegetali nella Sardegna delle meraviglie

Un po’ te lo aspetti dalla Sardegna,
anche se non ci hai mai messo piede.

Sarà per quella bandiera portata in ogni dove dal suo popolo orgoglioso,
riprodotta nelle città e tatuata sulla pelle.

Quell’orgoglio che in questi tempi da quasi fastidio.
Di cosa siete orgogliosi?

L’ho capito stando tra di voi 25 giorni: i sardi, grazie all’antichissima terra che li ospita hanno da sempre sotto i propri occhi “La storia della Vita”.

Si relazionano a Madre Terra come se fosse la cosa più normale del mondo.

Crescono tra 8000 nuraghe megalitici e infiniti menhir.
Gli olivastri millenari? Sanno dove sono e li vanno a trovare.
Fanno suonare le pietre.

Quasi si sorprendono quando gli chiedi di spiegare in italiano la loro relazione con le piante.

“Sono nato in mezzo alle piante”.

Questo fa di loro dei testimoni della bellezza del mondo e di tutte le sue forme.

COME in tutta italia

La Sardegna è solo la prima regione che ha dimostrato come esista una rete di persone che è pronta a rispondere “presente” quando si parla di cultura botanica, in modo quasi istantaneo grazie all’utilizzo di internet.

Rural Heritage Tour & Food in Sardinia si è presa a carico l’onere di mettermi in contatto con i suoi associati e con altri network nelle diverse aree dell’isola.

Ho quindi cononosciuto moltissimi professionisti quali allevatori, pastori, artigiani, agenzie turistiche, erboristi, imprenditori, studenti, coltivatori, geologhi, guide escursionistiche, blogger, professori, giardinieri e paesaggisti…

Li vorrei ringraziare uno ad uno.

Più che per la dolce ospitalità che mi hanno riservato, per aver creduto nella mia professionalità e nelle mie capacità quasi sempre a scatola chiusa.

Il documentario “VIAGGIO TRA UOMINI E PIANTE”

Trovate tutti i reportage in questo elenco con link (che aggiorno quando riesco) o iscrivendovi al canale Youtube dove potete rimanere aggiornati su tutte le “nuove uscite”.

Il documentario consisterà nel montaggio delle risposte inedite che queste persone hanno dato nell’intervista fissa che sto sottoponendo in tutta Italia, studiata per portare a galla la singolare ed inimitabile relazione con le piante di ognuno di loro.

Prenotane una copia aiutandomi a percorrere km in tutta Italia!

5-10 euro : COPIA DIGITALE
20+ euro : COPIA FISICA + spedizione

Intestatario: Giacomo Castana
IBAN : IT30P0306967684510324148417
Causale: Viaggio tra uomini e piante

N.B. Ricorda di inviare una mail a giacomo.castana@gmail.com con la copia del bonifico effettuato in allegato.

Me & Fico d’India

Il primo progetto italiano di divulgazione botanica 2.0

Sono un reporter botanico.

Unisco la dinamicità della ricerca all’attitudine paziente del giardiniere e del paesaggista.

La sfida è catturare l’essenziale, comprenderlo e renderlo facilmente assimilabile.

Voglio raccontarvi qualcosa di importante, ma prima vi mostro i risultati del mio impegno.

prospettive vegetali: diamo i numeri

265 giorni dalla nascita del progetto

82 città italiane visitate

2300 km percorsi (conteggio dal 24 Agosto)

1715 follower sulla pagina Facebook

70’000+ persone raggiunte dalle pubblicazioni

28 articoli su Prospettive Vegetali letti 3038 volte

24 reportage del “Viaggio tra uomini e piante” su Youtube visti 1775 volte

2000 euro investiti (conteggio dal 1 Luglio)

1460 euro raccolti grazie alle donazioni di 62 persone

5 euro la donazione minima per avere 1 copia online del docu-film

7 giorni per raggiungere il traguardo “Tutto o Niente” di 2000 euro 

QUI LA RACCOLTA CROWDFUNDING

Un progetto alla portata di tutti

C’è chi non le vede, chi invece le abbraccia e ci parla.

Il futuro dell’umanità passa dal saper riportare la cultura botanica nella cultura umana.

Salvare gli antichi usi delle piante a fini medici, alimentari, domestico-artigianali ed anche rituali e magici.

Fare esperienza prolungata della Natura e non viverla come una moda.

Per questo, ogni giorno da 265 giorni condivido le mie esperienze da giardiniere, le escursioni, gli incontri, le letture,  le scoperte, le conferenze, gli eventi.

Negli ultimi 40 giorni ho viaggiato nel Nord Italia realizzando reportage in Orti Botanici ed Etnobotanici, Parchi Naturalistici e Vivai, Aziende Agricole, Erboristerie, Ristoranti, Comunità, Onlus, Start-Up, Associazioni e Giardini Storici.

Ho intervistato uomini e donne che hanno profonde conoscenze di materie difficilmente associate alle piante quali Astrobotanica, Spagirismo, Ricerca Scientifica, Elettromagnetismo e Sostenibilità Economica.

Segnala questo progetto ai tuoi figli, ai nipoti ed agli amici.

Supporta la cultura botanica condividendo questo articolo ed i miei contenuti sui social. Con una piccola donazione QUI mi aiuterai a far decollare questo progetto.

Senza la vostra partecipazione e coinvolgimento non posso andar lontano: aspetto segnalazioni e consigli poichè una foresta è tale solo se costituita da tanti esemplari che collaborano.

 

Jek Castana è un uomo o una pianta?

la naturale biofilia umana

Giardino “La Mortella” – Ischia

Non sono coraggioso.

Sono Vivo.

Leggi tutto “Jek Castana è un uomo o una pianta?”